Il modello unico Persone fisiche: istruzioni per la compilazione

Tutte le informazioni sulla compilazione del Modello Unico. La compilazione dei quadri, le agevolazioni fiscali a disposizione, la spedizione o l'invio del modello di dichiarazione e altro ancora. Quando versare gli acconti, in che modo effettuare i versamenti, i principali codici tributo, come effettuare la rateizzazione delle imposte, la compensazione di debiti e crediti, la correzione del modello, la dichiarazione presentata dagli eredi, le modalità di arrotondamento, come conservare la documentazione, come effettuare una dichiarazione correttiva nei termini o una dichiarazione integrativa.

Per APPUNTAMENTI a Sassari chiama al 079/3767096 o 3420679148 .

 

Modello Unico: Istruzioni per la dichiarazione dei redditi

Documenti utili per la compilazione del modello unico

15.12.2011 12:21
Tutti i documenti utili per...

Modalità di presentazione telematica diretta della dichiarazione modello unico

13.04.2011 13:08
Presentazione telematica...

Presentazione del modello unico tramite intermediari abilitati

13.04.2011 13:14
Presentazione tramite...

Presentazione modello unico agli uffici postali

13.04.2011 13:21
Presentazione agli uffici...

Dichiarazione modello unico presentata all'estero

13.04.2011 13:35
Dichiarazione Modello Unico...

Quando si presenta la dichiarazione dei redditi modello Unico?

13.04.2011 13:37
Quando si presenta la...

Quando devono essere versate le imposte?

13.04.2011 13:41
Termini di versamento Tutti...

Acconti irpef : quando bisogna versarli?

13.04.2011 13:44
Acconto IRPEF dovuto Per...

Saldo iva modello unico

13.04.2011 15:12
Saldo IVA Anche il saldo...

Come si effettuano i versamenti delle imposte del modello unico

13.04.2011 15:16
Come si effettuano i...

Principali codici tributo modello unico

13.04.2011 15:20
Principali codici...

Rateazione imposte modello unico

13.04.2011 15:23
Rateazione imposte modello...

La compensazione di crediti e debiti della dichiarazione

13.04.2011 15:31
La compensazione dei crediti...

Compensazione crediti iva delle liquidazioni periodiche

13.04.2011 15:36
Compensazione crediti iva...

Compensazione dei crediti inps risultanti dal modello DM10

13.04.2011 15:39
Compensazione dei crediti...
Oggetti: 1 - 15 di 112
1 | 2 | 3 | 4 | 5 >>

Poni un quesito pubblico sul Modello Unico 2011 con il form in fondo alla pagina

Data: 31.05.2012

Autore: Angelo Marino

Oggetto: R: R: UNICO: a chi consegnarlo e con quali allegati?

Chiarisco qualche punto oscuro.
Attualmente sono senza lavoro, quindi non ho sostituto d'imposta a cui riferirmi.
In base al tipo di lavoro svolto (ripeto: assicuratore, ma senza partita IVA) mi hanno detto che non posso presentare il 730, bensì UNICO.
Il mio dubbio era sull'obbligatorietà di presentarlo per Posta opp. per via telematica.
Grazie

Data: 25.05.2012

Autore: sarah

Oggetto: capire il lordo del 1000euro netti per una badante...

salve
sono una badante , ho una domanda...siccome il mio datore di lavoro mi dava sempre il stipendio netto ..e adesso mi tocca di pagare le tasse...quelle del 2011 me lo deve pagare lui perche le badante normalmente le danno il stipendio lordo giusto? adesso finiro di lavorare da lui tra 2mesi, vorrei sapere quanto mi deve dare il mio datore di lavoro di soldi cosi per potere pagare le tasse del 2012 di questi 6 mesi che ho fatto da lui... io prendo 1000euro al mese, la domanda è secondo voi quanto sara il lordo di 1000euro netti??...grazie
cordiali saluti
sarah

Data: 30.05.2012

Autore: Admin

Oggetto: R: capire il lordo del 1000euro netti per una badante...

Non è possibile rispondere ad una domanda simile poichè il reddito netto dipende da una molteplicità di fattori.
In ogni caso, in qualità di badante, non può presentare il modello 730 ma è obbligata alla presentazione del modello unico poichè il suo datore di lavoro non è un sostituto di imposta.
Si rechi presso un caf o un consulente fiscale per verificare non solo l'eventuale obbligo di presentazione del modello unico ma anche la possibilità di avere dei risparmi fiscali nel farlo. Si ricordi che fare la dichiarazione dei redditi, in molti casi, comporta un risparmio di imposta e non una perdita.

Data: 24.05.2012

Autore: giuseppina

Oggetto: cud borsa di studio

Mia figlia 23 anni frequenta l'università fuori Sardegna e ha ricevuto una borsa di merito dalla regione Sardegna, le è stato inviato il cud con il relativo importo di €3000.
Vorrei sapere se dobbiamo presentarlo nel nostro 730 o deve fare lei una dichiarazione?
Grazie per l'attenzione

Data: 30.05.2012

Autore: asia

Oggetto: R: cud borsa di studio

Tale cud non va inserito nel vostro 730. Come precisato dalle istruzioni per la compilazione del modello Unico 2012 PF e 730/2012, "devono essere dichiarate le borse di studio percepite da contribuenti residenti in Italia, a meno che non sia prevista una esenzione specifica, quale ad esempio, quella stabilita per le borse di studio corrisposte dalle Università ed Istituti di istruzione Universitaria.Ti consiglio di portarlo al tuo caaf di fiducia che valuterà se presentare o meno la dichiarazione di vostra figlia.

Data: 23.05.2012

Autore: Marina

Oggetto: modello unico per persona deceduta

Mio padre è deceduto il 16.05.2011 lasciando a mia madre la pensione di reversibilità. Quindi fino alla data del decesso la pensione è stata percepita da mio padre e da quella data in poi mia madre ha percepito la reversibilità. Che dichiarazioni dei redditi occorre presentare per l'anno 2011? Mod.unico, 730 o entrambi? Grazie

Data: 28.05.2012

Autore: Fabrizio

Oggetto: R: modello unico per persona deceduta

Modello 730 per la mamma,se ne ricorrono i presupposti.
Modello Unico a nome del defunto per il padre,se ne ricorrono i presupposti.

Data: 22.05.2012

Autore: giovanna

Oggetto: borse di studio inpdap

Le borse di studio Inpdap percepite vda mia figlia vanno dichiarate anche se superano l'importo di 2840,00 euro?E'Stato rilasciato il cud.
Grazie Giovanna

Data: 24.05.2012

Autore: simona

Oggetto: R: borse di studio inpdap

stesso problema, perchè se la borsa costituisce reddito, vanno restituiti gli assegni familiari e non possono farsi detrazioni delle eventuali detrazioni che riguardano i figliAl caf ho problemianche io però vedi WWW.unima2.it

Data: 19.05.2012

Autore: giuseppina

Oggetto: periodo lavorativo

Ho lavorato prima delle dimissioni dal 1/1/2011 al 10/11/2011 per un totale di 314 giorni certificati sul CUD. Ora ho ricevuto dall' INAIL un Cud di gg 51 di indennità per inabilità temporanea di lavoro. E' corretto indicare solo 314 gg di lavoro? Il reddito certificato INAIL va aggiunto al reddito di lavoro dipendente?



Maggiori informazioni http://www.caf-sassari.com/modello-730/

Data: 15.05.2012

Autore: rocco

Oggetto: modello unico presentato ma impossibilitato a pagare

Buonasera,
nell'anno 2011 ho presentato il modello unico ma sono stato impossibilitato a saldare il debito,
Verrò sanzionato? in quanto quest'anno devo presentarlo di nuovo...
Grazie mille per la sua disponibilità e professionalità

Data: 30.05.2012

Autore: Admin

Oggetto: R: modello unico presentato ma impossibilitato a pagare

Riceverà sanzioni e interessi oltre agli importi dovuti.

Data: 14.05.2012

Autore: Antonia

Oggetto: disoccupata unico reddito casa

Buongiorno, sono disoccupata a carico di mia madre, viviamo in affitto, ma abbiamo una casa di proprietà (50% io, 50% lei) dalla quale percepiamo un affitto, grazie al quale possiamo pagarci buona parte di quello della casa in cui attualmente abitiamo. Non ho altri redditi. Ogni anno lei presenta il 730 e io l'Unico e mi ritrovo puntualmente a dover pagare una cifra pari a1/3 del reddito annuale. E' così o ci sono degli errori e dovrò avere un rimborso?

Data: 11.05.2012

Autore: terry

Oggetto: acconti per coniuge che deve fare modello UNICO


Buona sera,
vorrei sottoporre il seguente problema:
nel 2011(per redditi 2010) io e mio marito abbiamo presentato il 730 congiunto dove il suo debito veniva in parte compensato dal mio credito.
Il mio datore di lavoro ha fatto da sostituto d'imposta prelevando dal mio stipendio il 1° e il 2° acconto per il coniuge.
Sempre nel 2011 a circa metà anno, mio marito ha iniziato l'attività da libero professionista e quindi quest'anno deve fare l'UNICO, che mi sembra di aver capito non si possa fare congiunto.
Come dobbiamo fare per questi due acconti?
Li rimborsano a me sul mio 730 e lui paga di nuovo,
oppure si possono detrarre dal suo UNICO presentando il mio CUD, dove gli acconti sono dichiarati versati per il coniuge?

Le sarei molto grata per un una sua opinione, dato che per ora abbiamo pareri discordi.

Cordiali saluti e grazie

Data: 10.05.2012

Autore: francesco

Oggetto: detrazione dimenticata

Buongiorno ho visto il forum e avrei una domanada.
E' possibile detrarre una asicurazione sulla vita stipulata nel 2010 ma dimenticatadi presentare nel rimborso del 730 del 2011 e dichiararla nel 730 del 2012?
Grazie

Data: 18.05.2012

Autore: Admin

Oggetto: R: detrazione dimenticata

per la quota del 2010 che doveva essere dichiarata nel 730 2011 occorre un modello unico integrativo.
Il premio versato nel 2011 sarà inserito nella dichiarazione di quest'anno.

Data: 09.05.2012

Autore: nino

Oggetto: 36%

omessa richiesta nella denuncia del 2009 2010 come recupero tale somma

Data: 18.05.2012

Autore: Admin

Oggetto: R: 36%

Recupera solo quella del 2010 con un modello unico integrativo per la dichiarazione dei redditi unico 2011 redditi 2010.

Data: 08.05.2012

Autore: marta

Oggetto: lavoro estero

MIA FIGLIA HA LAVORATO LO SCORSO ANNO IN AUSTRALIA.
Ha lavorato in un negozio australiano:
E' residente in Italia dove è proprietaria di una casa:
Domando se deve fare la dichiarazione dei redditi anche in Italia, visto che la presenta anche là:
Grazie

Data: 07.05.2012

Autore: Alessandro

Oggetto: Credito d'imposta

In questi ultimi anni ho sempre compilato il modello Unico (sono disoccupato, ma ho delle proprietà) ed ho accumulato un credito d'imposta che non riesco a recuperare. Mi hanno detto che potrei essere rimborsato se compilassi un altro modulo. Se è vero, quale?

Data: 08.05.2012

Autore: Admin

Oggetto: R: Credito d'imposta

Per essere rimborsato in tempi brevi occorre compilare il modello 730. Ma per far questo occorre avere un datore di lavoro. In caso di disoccupazione si può chiedere a rimborso il credito maturato con il modello unico persone fisiche esplicitando tale richiesta nel quadro rx chiedendo il "rimborso".
Naturalmente nel primo caso i tempi sono rapidi mentre nel secondo caso i tempi sono mediamente di due anni dalla data di richiesta.

Data: 22.05.2012

Autore: Alessandro

Oggetto: R: R: Credito d'imposta

Grazie molte per la cortese risposta!

Data: 06.05.2012

Autore: giovanna

Oggetto: borsa di studio figlio minore

mio figlio di anni 14 ha ricevuto nel 2011 da azienda privata una borsa di studio pari ad euro 200. Per questo reddito ha ricevuto il CUD 2012. Io e mio marito (padre del ragazzo) presentiamo dichiarazione congiunta con il mod.730. Dobbiamo dichiarare questo reddito e, se sì, con quale modalità?

Data: 06.05.2012

Autore: Dott. Salemi

Oggetto: R: borsa di studio figlio minore

La borsa di studio percepita dal figlio non andrà inserita nella dichiarazione dei redditi.

Data: 02.05.2012

Autore: Roberto

Oggetto: addizionale regionale e comunale

il mio genitore e' deceduto il 17 gennaio 2011, oggi (in ritardo) ho ricevuto il Cud da parte dell'Inps relativo anno 2011, assieme al Cud vengo informato dall'Ente che lo stesso non avendo potuto recuperare nel corso anno 2011 le addizionali di competenza 2010, gli eredi dovranno provvedere al pagamento tramite F24, salvo presentazione Unico.
Preciso, gli eredi hanno presentato nel 2011 l'Unico relativo ai redditi 2010, prossimamente, gli eredi presenteranno anche l'Unico relativo ai redditi 2011.
Pertanto, chiedo, con la presentazione degli Unico sopracitat devo o non devo pagare tramite F24 le addizionali quale erede ?

grazie

Data: 03.05.2012

Autore: Admin

Oggetto: R: addizionale regionale e comunale

In qualità di eredi, uno di voi dovrà presentare il modello unico persone fisiche e, nel caso, versare le imposte dovute.

Data: 03.05.2012

Autore: roberto

Oggetto: R: R: addizionale regionale e comunale

rispondo ad Admin:
l'addizionale eventualmente da pagare e' relativo al 2010, con il modello Unico 2012 relativo ai redditi 2011 non e' possibile determinare le imposte dovute appunto dell'anno 2010, quindi non sono d'accordo.


grazie

Data: 03.05.2012

Autore: Admin

Oggetto: R: R: R: addizionale regionale e comunale

Non le sto dicendo di pagare le imposte relative al 2010 con il modello unico 2012. Le ho detto solo che se le imposte sono dovute vanno pagate dagli eredi.
Per il 2010 è ancora possibile un modello unico integrativo. Per il 2011 si compilerà il modello unico 2012. Ma non entro nel merito poichè non conosco nei dettagli la situazione.

Data: 06.05.2012

Autore: Franco

Oggetto: R: R: R: R: addizionale regionale e comunale

Il modello unico se presentato nei termini anche per il 2010 e successivi, io credo che non dovra' pagare l'addizionale con il modello f 24, e' ovvio che l'addizionale e' stata gia' pagata con unico 2010 e successivi.

Data: 03.06.2012

Autore: Beppe

Oggetto: R: R: R: R: R: addizionale regionale e comunale

Funziona così:
L'INPS trattiene le addizionali all'irpef nel corso dell'anno anche seguente spalmandole mese x mese. Se il pensionato viene a mancare l'INPS non ha recuperato tutte le addizionali.
Con il modello CUD del deceduto consegna anche un prospetto con le addizionali non completamente trattenute da usare come facsimile (codice tributo, anno, importo) per compilare l'F24 x versare il dovuto dagli eredi a nome del pensionato. Se in sede di UNICO2012 eredi ne viene un credito d'imposta si può usare in compensazione con i debiti certificati dall'INPS x il 2010, se invece non c'è nessun credito bisogna versare quanto indicato nel prospetto.

<< 2 | 3 | 4 | 5 | 6 >>

Nuovo commento

 CONDIVIDICI

OGNI CONDIVISIONE CI RENDE PIU' VISIBILI

Admin

Guida non residenti

Chi sono i non residenti

02.08.2011 17:16
Chi sono i non residenti   Ai fini delle imposte sui redditi sono considerati “non residenti” coloro che non sono iscritti nelle anagrafi della popolazione residente per la maggior parte del periodo d’imposta, cioè per almeno 183 giorni (184 per gli anni bisestili) e, ai sensi del codice...

Il domicilio fiscale in Italia dei non residenti

02.08.2011 17:19
Il domicilio fiscale in Italia dei non residenti   Il domicilio fiscale è un dato necessario che permette di individuare con certezza l’ufficio dell’amministrazione finanziaria competente a controllare i dati della dichiarazione dei redditi. In base alle norme fiscali italiane i contribuenti...

Il codice fiscale dei non residenti

02.08.2011 17:20
Il codice fiscale dei non residenti   Il codice fiscale (costituito da un’espressione alfanumerica di 16 caratteri) rappresenta lo strumento di identificazione del cittadino nei rapporti con gli enti e le amministrazioni pubbliche. Per essere valido deve essere registrato negli archivi...

Le principali imposte italiane per non residenti

02.08.2011 17:22
Le principali imposte italiane per non residenti   Le principali imposte che possono riguardare i non residenti sono: – l’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef); – l’addizionale regionale all’Irpef; – l’addizionale comunale all’Irpef; – le imposte sui trasferimenti di proprietà...

I redditi irpef tassabili per i non residenti

02.08.2011 17:23
I redditi irpef tassabili per i non residenti   Ai fini dell’applicazione dell’Irpef nei confronti dei non residenti, si considerano prodotti in Italia e sono quindi soggetti ad imposizione da parte dello Stato italiano - salvo quanto previsto dalle Convenzioni internazionali contro le doppie...

Le addizionali regionale e comunale all'irpef per non residenti

02.08.2011 17:25
Le addizionali regionale e comunale all'irpef per non residenti   Anche le persone non residenti nel territorio dello Stato sono obbligate al pagamento delle addizionali regionale e comunale all’Irpef se, nell’anno di riferimento, risulta dovuta l’Irpef dopo aver scomputato tutte le...

Redditi di terreni e fabbricati per i non residenti

02.08.2011 17:30
Redditi di terreni e fabbricati per i non residenti   Ai sensi della normativa italiana, i redditi di terreni e fabbricati ubicati nel territorio dello Stato sono imponibili in Italia anche se sono posseduti da contribuenti non residenti. Tuttavia, se il contribuente risiede in un Paese che ha...

La deduzione per l’abitazione principale per non residenti

02.08.2011 17:31
La deduzione per l’abitazione principale per non residenti   Un contribuente non residente, proprietario di un immobile ad uso abitativo in Italia, non può usufruire della deduzione Irpef prevista per l’abitazione principale, in quanto questa è concessa solo se l’unità immobiliare è...

Gli immobili in affitto per i non residenti

02.08.2011 17:32
Gli immobili in affitto per i non residenti   Se l’immobile è concesso in locazione, viene assoggettato a tassazione l’85% del canone annuo di locazione. Per gli immobili ubicati nella città di Venezia centro e nelle isole della Giudecca, di Murano e di Burano si indica il 75% cento del...

I redditi di lavoro dipendente e assimilati per non residenti

02.08.2011 17:34
I redditi di lavoro dipendente e assimilati per non residenti   Nel Modello Unico, quadro RC, vanno dichiarati i redditi di lavoro dipendente e assimilati (come le pensioni e i compensi per le collaborazioni coordinate e continuative, ora collaborazioni a progetto) percepiti in Italia da...

Stipendi percepiti da non residenti

02.08.2011 17:35
Stipendi percepiti da non residenti   Per quanto riguarda gli stipendi pagati da un datore di lavoro privato, in quasi tutte le Convenzioni (ad esempio quelle con Argentina, Australia, Belgio, Canada, Francia, Germania, Regno Unito, Spagna, Svizzera e Stati Uniti) è prevista la tassazione...

Pensioni percepite da non residenti

02.08.2011 17:36
Pensioni percepite da non residenti   Sono imponibili comunque in Italia le pensioni corrisposte, a persone non residenti nello Stato italiano, da enti residenti nel territorio dello Stato o da stabili organizzazioni nel territorio stesso. Con alcuni Paesi sono in vigore Convenzioni per...

Borse di studio percepite da non residenti

02.08.2011 17:37
Borse di studio percepite da non residenti   Per quanto riguarda le borse di studio è previsto, in genere, dalle Convenzioni per evitare le doppie imposizioni, che le somme che gli studenti e gli apprendisti percepiscono, allo scopo di provvedere al mantenimento e alla loro istruzione e...

Collaborazioni coordinate e continuative (ora collaborazioni a progetto) per non residenti

02.08.2011 17:38
Collaborazioni coordinate e continuative (ora collaborazioni a progetto) per non residenti   Per quanto riguarda i redditi derivanti da collaborazioni coordinate e continuative, ora collaborazioni a progetto, se questi non sono imponibili in Italia sulla base delle disposizioni convenzionali,...

I redditi derivanti da attività libero professionali per non residenti

02.08.2011 17:39
I redditi derivanti da attività libero professionali per non residenti   I redditi conseguiti svolgendo libere professioni o altre attività di carattere indipendente, esercitate in Italia da una persona residente in uno Stato non legato all’Italia da Convenzione per evitare le doppie...

Reddito d' impresa per non residenti

02.08.2011 17:40
Reddito d' impresa per non residenti   Sia la legislazione italiana che le Convenzioni per evitare le doppie imposizioni dispongono che il reddito d’impresa (da indicare nei quadri RF, RG e RD nel fascicolo 3 del Modello Unico Persone fisiche) conseguito nel territorio nazionale da...

Come si presenta la dichiarazione dei redditi per i contribuenti non residenti

02.08.2011 17:43
Come si presenta la dichiarazione dei redditi per i contribuenti non residenti   I contribuenti non residenti che hanno la possibilità di presentare la dichiarazione dei redditi dall’Italia possono consegnare la dichiarazione, agli uffici postali, agli uffici dell’Agenzia delle Entrate e agli...

Le convenzioni internazionali contro le doppie imposizioni

02.08.2011 17:49
Le convenzioni internazionali contro le doppie imposizioni   Le Convenzioni per evitare le doppie imposizioni sono accordi internazionali bilaterali. Esse individuano quale dei due Stati contraenti debba esercitare la propria potestà impositiva nei confronti di soggetti, residenti in uno di...