Come chiedere informazioni in caso di cartella di pagamento

29.04.2011 15:23

Come chiedere informazioni in caso di cartella di pagamento


Se la cartella di pagamento deriva dal controllo formale delle dichiarazioni (effettuato ai sensi dell’art. 36-ter del Decreto del Presidente della Repubblica n. 600 del 1973) o è stata emessa a seguito di accertamento, il contribuente deve rivolgersi all’ufficio che ha emesso il ruolo.

 

ATTENZIONE ALL’ENTE IMPOSITORE
Non tutte le cartelle di pagamento riguardano tributi erariali di competenza dell’Agenzia delle Entrate, anzi molte contengono inviti a pagare somme risultanti da contravvenzioni stradali, sanzioni amministrative di vario tipo, tasse comunali, contributi per iscrizione ad albi, eccetera.


Il contribuente deve quindi fare attenzione a rivolgersi per informazioni e, soprattutto, per eventuali contestazioni all’ente effettivamente responsabile dell’addebito indicato nella cartella.


Gli Agenti della riscossione non forniscono informazioni nel merito della cartella, in quanto non conoscono i motivi per cui è stata addebitata la somma richiesta.


Se il tributo dovuto è dell’Agenzia delle Entrate ci si può rivolgere a qualsiasi ufficio dell’Agenzia e al Centro di assistenza multicanale (848.800.444).


Il contribuente si può rivolgere all’Agente della riscossione per tutte le informazioni riguardanti la situazione dei pagamenti e la notifica delle cartelle.

 

Leggi tutti gli articoli sugli errori e le sanzioni