La visita fiscale: orari e informazioni utili

24.04.2011 20:08

Le visite fiscali (nuovi orari e informazioni)

 

La visita fiscale è un accertamento posto in essere dal proprio datore di lavoro o dall'INPS per verificare l'effettivo stato di malattia del dipendente nel caso in cui lo stesso si assenti dal lavoro.

 

Nuovi Orari della visita fiscale

 

Visita fiscale per i dipendenti privati

Per i dipendenti privati gli orari delle visite fiscali sono i seguenti: 7 giorni su 7 con la reperibilità delle fasce dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19.

 

Visite fiscali per i dipendenti della pubblica amministrazione

A decorrere dal 04.02.2010, le nuove fasce di reperibilità per i dipendenti della pubblica amministrazione sono le seguenti:

  • dalle ore 09,00 alle ore 13,00
  • dalle ore 15,00 alle ore 18,00

L’obbligo di reperibilità per le visite fiscali sussiste anche nei giorni non lavorativi e festivi.

Il provvedimento, inoltre, prevede l’esclusione dall’obbligo del rispetto di tali fasce orarie di reperibilità per le visite fiscali, qualora l’assenza del dipendente sia riconducibile a:

  • patologie gravi che richiedono terapie salvavita;
  • infortuni sul lavoro;
  • malattie per le quali è stata riconosciuta la causa di servizio;
  • stati patologici sottesi o connessi alla situazione di invalidità riconosciuta.

 

 Articolo bozza Tremonti sulle nuove visite fiscali

 

Il comma 5 dell’articolo 55 septies del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, è sostituito dai seguenti:

“ 5. Le pubbliche amministrazioni dispongono per il controllo sulle assenze per malattia dei dipendenti valutando la condotta complessiva del dipendente e gli oneri connessi all’effettuazione della visita, tenendo conto dell’esigenza di contrastare e prevenire l’assenteismo. Il controllo è in ogni caso richiesto sin dal primo giorno quando l’assenza si verifica nelle giornate precedenti o successive a quelle non lavorative.

5-bis. Le fasce orarie di reperibilità entro le quali devono essere effettuate le visite di controllo e il regime delle esenzioni dalla reperibilità sono stabiliti con decreto del Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione. Qualora il dipendente debba allontanarsi dall’indirizzo comunicato durante le fasce di reperibilità per effettuare visite mediche, prestazioni o accertamenti specialistici o per altri giustificati motivi, che devono essere, a richiesta, documentati, è tenuto a darne preventiva comunicazione all’amministrazione.

5-ter. Nel caso in cui l’assenza per malattia abbia luogo per l’espletamento di visite, terapie, prestazioni specialistiche od esami diagnostici l’assenza è giustificata mediante la presentazione di attestazione rilasciata dal medico o dalla struttura, anche privati, che hanno svolto la visita o la prestazione.

 

A voi i commenti.

 

 

Leggi anche la guida al nuovo certificato medico online

 

 

 

Lascia un commento sugli orari visita fiscale

Data: 12.06.2014

Autore: Franco

Oggetto: 2 visite fiscali in un giorno

Salve, ho ricevuto 2 visite fiscali nello stesso giorno (una la mattina dall'ASL ed una il pomeriggio dall'INPS). Volevo sapere se è legale.
Grazie infinite

Data: 05.09.2013

Autore: oronzo

Oggetto: chi ha un infarto perche non puo uscire di casa

salve a tutti ,ho avuto un infarto ,e un giorno la visita fiscale non mi hq trovato in casa ,perche ero andato in un centro alfa per prelievi,il giorno dopo mi sono recato a imps per visita fiscale dove il medico fiscale mi ha confermato la mia malattia ,pero il certificatodi un laboratorio di preievi non era valido ,vogliono togliermi 10 giorni mi piacerebbe avere una risposta graziei

Data: 13.04.2013

Autore: FAUSTO

Oggetto: INSEGNANTE -INTERVENTO CHIRURGICO AL GINOCCHIO

NEI GIORNI DI PROGNOSI DEVO STARE A CASA? IN ATTESA DI VISITA FISCALE?

Data: 12.03.2013

Autore: Simonetta

Oggetto: grave depressione

Prima di tutto grazie per la sua disponibilita.
Il mio ex marito soffre da molti anni di depressione, oggi a 52 anni di eta' tutto sta divenendo per lui difficilmente sopportabile, per primo il lavoro tanto da assentarsi anche per un mese dal posto di lavoro, ovviamente presentando il certificato medico.
Adesso vuole prendere l'aspettativa di sei mesi.
Sono molto preoccupata, passa molto tempo a dormire e mi domando se non avendo un impegno lavorativo non sia peggio.
Secondo lei cosa posso consigliargli e tra l'altro quale puo' essere il periodo massimo di giorni per un certificato medico e con quale ricorrenza? grazie aspetto un suo consiglio

Data: 14.01.2013

Autore: raimondo

Oggetto: visite medico fiscale

vorrei sapere se durante le fasce orarie le assenze per motivi di visite specialistiche sono prese in considerazione

Data: 15.11.2012

Autore: maria

Oggetto: assenza alla visita di controllo

salve....
il 24 ottobre ho avuto una frattura al quinto metatarso dx...sono stata trattata con apparecchio gessato che dovrei rimuovere il 23 novembre c.m il 13 ottobre mi è venuto il controllo da parte dell'inps alle ore 11,32 e io non mi trovavo in casa mi ero allontanata momentaneamente.il giorno successivo mi sono recata all'ufficio inps per il controllo dove il medico ha visto le mie condizioni e ha confermato che la patologia effettivamente c'è e non posso rientrare a lavoro.....ma siccome ieri non ero a casa mi ha detto che mi verranno tolti 10 giorni di malattia.......... la mia domanda è se ho il gesso sono effettivamente malata xkè allora mi devono togliere i giorni? grazie

Data: 11.11.2012

Autore: dino

Oggetto: il medico dichiara il falso in atto pubblico

salve, nel giorno di scadenza del certificato di malattia poi rinnovato per altri 30 giorni, ricevo la visita fiscale dal medico che opera nello stesso ambulatorio dove mi trovavo per la visita di rinnovo, che mi ha visto e salutato.
Dopo circa 30 giorni ricevo una lettera racc. a/r dall'INAIL che mi contestava l'assenza al controllo domiciliare.
Mi reco dal medico per avere spiegazioni circa la mancata consegna o deposito di avviso, lui dice di non essere stato in grado di trovare l'abitazione e che per lui equivale ad assenza, poi relaziona all'Ente che lo ha incaricato che non ha effettuato la visita perche " persona sconosciuta all'indirizzo indicato".
Punto primo: visto che il giorno mi trovavo nell'ambulatorio e lui mi ha visto non era suo dovere visitarmi in loco, per accertare la condizione di inabilità?
Punto secondo: visto che dichiara che ha avuto l'informazione di "persona sconosciuta"da mia moglie che quel giorno si trovava con me ed altre persone all'indirizzo indicato in certificato, può denunciarlo anche mia moglie, per aver dichiarato il faso?
scusate la lunghezza del messaggio.
saluti dino

Data: 05.10.2012

Autore: monica

Oggetto: malattia

ieri ho ricevuto visita fiscale, ero in doccia e non ho sentito il campanello, stamattina sono andata all'usl dove mi avevano convocato tramite lettera lasciata nella cassetta della lettere, confermano l'impossibilita' a riprendere il lavoro,(mano rotta) cosa devo fare per non perdere i soldi. grazie mille in aticipo per la risposta

Data: 19.09.2012

Autore: sonia

Oggetto: rientro al lavoro prima della scadenza della malattia.

ho ayuto un incidente al rientro dal lavoro, il p.s mi ha dato dieci gg , ho comunicato i gg a scuola come malattia e nn come infortunio perchè per accompagnare il collega ho dovuto fare una strada diversa dal solito tragitto. Vorrei sapere se tutto questo è stato giusto o no??
Poi, avendo subito un trauma e distorsione alla spalla, ho fatto una visita dal fisiatra, che mi ha dato altri 20 gg ( per poter effettuare la fisioterapia), VORREI SAPERE , siccome la fisioterapia dura soltanto 10 gg, io posso rientrare a lavorare?? Ma in caso positivo, bisogna esibire a scuola un certificato di solo 10 gg , diverso da quello rilasciato dal fisiatra?? Grazie

Data: 12.09.2012

Autore: stefano

Oggetto: biglietto malattia

dopo cinque giorni che sono a casa x mal di denti adesso il mio datore di lavoro mi chiede un biglietto medico. cosa devo fare? grazie.

Data: 07.09.2012

Autore: Jenny

Oggetto: orari aggiornati per il controllo fiscale

ancora non ho capito quali sono le facse orarie del 2012 anche perchè sembra siano in continuo cambiamento C'è qualcuno che mi può aggiornare? Grazie

Data: 28.08.2012

Autore: Sva

Oggetto: controlli

Il controlli fiscali possono essere effettuati anche 2 volte nello stesso giorno?

Data: 26.09.2012

Autore: marco

Oggetto: R: controlli

no. c'è il reato di vessazione

Data: 14.08.2012

Autore: beta

Oggetto: Infarto del miocardio

Buon giorno, sono un dipendente privato, il 26 luglio ho avuto un infarto e ho subito angioplastica. Vorrei sapere se e' possibile cambiare il domicilio della visita legale visto che il medico ha gia' inviato il certificato,e io a fine agosto vorrei andare a cambiare aria
al mare damia figlia. A chi devo rivolgermi, il mio medico mi ha detto che devo comunicarlo all'inps. Come fare? Grazie mille.













































Data: 13.08.2012

Autore: Giovanna

Oggetto: Esenzione visita fiscale

Sono una dipendente del pubblico impiego,sono in malattia da alcuni giorni per patologia riconducibile al mio stato di invalidità riconosciuta da commissione medico legale.;ho ricevuto una visita fiscale dal mio datore di lavoro , durante la quale ero assente.
Vorrei sapere se vi è l'obbligo o meno di rispettare le fasce orarie anche nel mio caso specifico e cosa devo fare in tal caso.Se qualcuno mi può rispondere ne sarei grato.

Data: 05.08.2012

Autore: Donato

Oggetto: vessazion?

La visita fiscale dall'INPS o dal datore di lavoro è già di fatto un reato di vessazione. 1) Controllino pure il medico curante, è lui che emette il certificato. 2) Contestino pure un certificato dello specialista, sarebbe l' Asl o il SSN a dover essere controllato altrimenti che specialista sarebbe? Quale sarebbe il motivo di controllo da parte di un altro medico (specialista anche lui?) sullo stato di salute di un paziente? 3) La visita fiscale è un reato indiscusso, aggredisce la dignità del malato, sarebbe di per se' un reato grave il giudice lo riconscerebbe. 4) Il medico che l'INPS invia e al quale elargiamo uno stipendio del tutto onorabile pagato dalle tasse del lavoratore e del cittadino viene per operare da medico o da esattore?...se continuassi potrei arrivare al punto 100) ...per favore fate pubblicare questo articolo e chiedo ai lavoratori di ampliarlo copiarlo e diffonderlo. Grazie!

Data: 04.08.2012

Autore: rosa

Oggetto: visita fiscale

salve, il 22/06/2012 ho avuto un incidente è ho riportato la frattura al 5° metatarso con diastasi frammentaria e sono stata operata.Il mio chirurgo mi ha vietato il carico al piede per 6 settimane. Io soffro di una patalogia alla pelle(psoriasi) e con l'antibiotico che mi hanno fatto quando sono stata operata è affiorarata.Il mio dermatologo in passato mi ha sempre prescritto bagni di sole e mare in orari non caldi(perchè si rischia di peggiorare la psoriasi). Ma visto che sono in obbligo di visita fiscale come devo fare per poter curare la psoriasi??? o dovrò prendere malattia dopo aver curato il piede per la psoriasi??? grazie mille

Data: 01.08.2012

Autore: monica

Oggetto: orari da rispettare

salve, vorrei sapere, se per una diagnosi di depressione, sono tenuta a rispettare gli orari del medico fiscale?
grazie

Data: 19.05.2014

Autore: ginetta carboni

Oggetto: R: orari da rispettare

no, se lo specialista ha dichiarato, nel certificato, che si può lasciare il proprio domicilio per fini terapeutici.

Data: 31.07.2012

Autore: morena

Oggetto: malattia

per una cardiopatite, in malattia bisogna rispettare gli orari???

Data: 26.07.2012

Autore: Marco

Oggetto: Due visite fiscali per lo stesso certificato

Sono un dipendente pubblico e ho avuto una discussione con la segreteria dove lavoro. Sostengono che per lo stesso certificato medico ( es. 10 gg) possono mandarmi anche più visite fiscali e che sono sempre tenuto alla reperibilità anche dopo la prima.
Leggendo la normativa Brunetta si parla sempre al singolare non sono previsti ulteriori controlli. Lo possono fare e cosa rischio se alla seconda visita non mi trovano in casa?
Grazie

Data: 31.07.2012

Autore: Luisa

Oggetto: R: Due visite fiscali per lo stesso certificato

Ciao Marco, anche io sono nella stessa tua situazione,quando ho iniziato la malattia ho ricevuto due visite fiscali,la prima inviata dall'inps,la seconda dal datore di lavoro.
Mi sono informata e nn possono inviare più visite fiscali perchè subentra il reato di vessazione...c'è una sentenza della cassazione del 2008 con la quale è chiaro il concetto che dopo la prima visita fiscale non vi è più l'obbligo della reperibilità da parte del lavoratore purchè lo stesso si curi.
Per cui credo che possano fare tutti i controlli che vogliono...
la sentenza è legge quindi puoi eventualmente appellarti...cosa che farò anche io visto il precedente.
Spero di esserti stata di aiuto.
Ciao

Data: 19.07.2012

Autore: umberto

Oggetto: visita fiscale per dimissione protetta in codice 5

salve sono stato operato alla schiena per Stenosi L4\L5 e dimesso in codice 5 dalla struttura sanitaria, vorrei sapere se sono soggetto a visita fiscale nel periodo di convalescenza data dalla stessa, sono un dipendente di una azienda privata.

Data: 18.07.2012

Autore: mario

Oggetto: visita fiscale

non mi trovavo a casa perche ero dall mio medico che mi visitava x un forte dolore di denti rilasciandomi un giustificaziobn e x il medico fiscale rientro a casa e trovo la sorpresa convocazione a l inpsx x visita ora chiedo gentilmente una risposta la mia giustificazione vale

Data: 25.07.2012

Autore: franco

Oggetto: R: visita fiscale

mon devi fare niente devi farti rilasciare dal tuo medico un autocertifiazione che tu tale ora eri a visita da lui cosi non possono appelarsi.

Data: 31.07.2012

Autore: Luisa

Oggetto: R: visita fiscale

Ciao Mario, credo che sia valido il tuo certificato,in quanto nn si è soggetti alla reperibilità nel caso in cui sono necessarie delle visite mediche specialistiche purchè vi sia un certificato che attesti che ti trovavi fuori casa per una visita medica.
Ma sai ognuno interpreta la legge a modo suo...

Data: 17.07.2012

Autore: Rita

Oggetto: Informazione

Mi e stata tolta una parte di soldi per assenza durante la visita fiscale ma vorrei capire come dimostra l INPS di essere venuto e perchè non mi ha lasciato una comunicazione al campanello

Data: 08.07.2012

Autore: Giacomo

Oggetto: Assenza Visita fiscale

Il giorno 8 luglio ero presente a casa, stavo facendo doccia con la radio accesa ai piani di sotto della mia casa (solo in casa) e il medico ha suonato e non ho sentito il campanello. Ho trovato avviso. Cosa mi comporta questa assenza secondo il medico??? Mi salta la malattia???

Data: 05.10.2012

Autore: monica

Oggetto: R: Assenza Visita fiscale

ciao Giacomo, mi e'successa prorpio ieri la stessa cosa, come hai potuto dimostrare che eri a casa. stamattina sono andata all'usl che hanno confermato l'inpossibilita' di andare a lavorare (mano rotta) grazie. ciao

Data: 05.07.2012

Autore: ele

Oggetto: depressione post parto

ciao sono elena sono in depressione post parto da un mese.mi chiedevo ci sono gli orari da rispettare,per malattia.
po si puo andare al estero per stare con la propria familia.
qualcuno mi puo risponrede,grazie

Data: 20.07.2012

Autore: bruno

Oggetto: grave stato depressivo dopo infarto con successivo impianto di defebrillazione

non ho piu' la capacita' di affrontare i vari impegni sociali e lavorativa anche nella vita privata,il mio cardiologo e pischiatra insistono che devo fare di tutto per superare questa situazione, ma le norme che prevedono la malattia non mi danno alcuna liberta' di distrazione se non quella di aspettare il medico fiscale, che confermi la mia invalidita' gia' confermata in sede inps con il grado dell' 85%. POSSO O NO USCIRE DI CASA PER POTER RITROVARE UN PO' DI SERENITA' UN CARO SALUTO A TUTTI VOI.

Data: 20.06.2012

Autore: loredana

Oggetto: travestita di una machina

buongiorno una setimana fa ho avuto un incidente di m,achina e voglio saper quando e che posso uscire fori di casa se io voglio andare fino al negozio per comprarmi qualqosa,grazie

Data: 09.06.2012

Autore: max

Oggetto: visita

spiegatemi perchè devo ricevere la visita il sabato e domenica, e la malattia non la pagano

Data: 08.06.2012

Autore: martina

Oggetto: visita fiscale

il mio medico generico si e' dimenticato di mettermi la reperibilita' durante la malattia che ovviamente ha salvato sulla mia scheda e il medico legale e' passato in un altro loco...come posso giustificare il fatto ed evitare di andare fino all'inps di Roma ovvero 50 km da me per la visita..dovrei in tal caso presentarmi ma per via del lavoro non posso...grazie

Data: 25.05.2012

Autore: Moll

Oggetto: Assenza ingiustificata

Salve.
Al mio datore di lavoro è arrivata una comunicazione dell'inps..in cui si attesta che io, tre mesi fa, il quinto e ultimo giorno di malattia che mi ero presa, non ero in casa. Io non ho ricevuto nulla, nè quel giorno, nè adesso. Io ero sicuramente in casa:sarà la mia parola contro la loro.., ma, intanto, mi toglieranno un quarto dello stipendio nella prossima busta paga!!! Che prove ho io che loro sono evramente passati??? Mi devo filmare la prossima volta che sono malata in casa?

Data: 29.05.2012

Autore: genuflex

Oggetto: R: Assenza ingiustificata

anche a me stessa cosa...stesso giorno...

Data: 23.05.2012

Autore: Katia

Oggetto: Uscita per compilazione 730

Salve sono un'infermier, sono a casa in malattia per un blocco della cervicale, domani dovrei andare (accompagnata perchè non riesco a girare la testa) a far compliare il 730 al Caf. Devo avvisre il SITRA?
e la giustifica me la può fare il Caf?

Data: 17.05.2012

Autore: Cristina

Oggetto: depressione post partum

Salve sono Cristina..due giorni fa son stata a visita neurologica e mi hanno diagnosticata una forma di depressione dovuta al parto...come funziona con la visita fiscale?.....visto che nel certificato hanno specificato che ho bisogno di stare in luoghi aperti, come faccio ad uscire se ho l'obbligo degli orari, c'è un esonero?.....lo so che nessuno mi risponderà ma se qualcuno mi potrebbe chiarire sulla questione sarei più serena.......

Data: 21.05.2012

Autore: Chiara

Oggetto: R: depressione post partum

Ciao Cristina, mi dispiace per il tuo disagio, stò raccogliendo le stesse informazioni per il mio compagno che ha un cancro da 3 mesi. La soluzione è presentare un certificato del tuo medico curante di "Esenzione dal rispetto delle fasce orarie delle visite fiscali" allegato ad una tua autocertificazione all'Ufficio malattia dell'Inps e poi telefonare dopo una settimana per sapere se ti è stata accettata la richiesta. Spero di esserti stata utile, auguri per tutto!

Data: 01.06.2012

Autore: sasa

Oggetto: R: depressione post partum

tranquilla....depressione,esaurimento e cure salva vita (chemio,radio ecc) nn hanno oblighi di orario....ciao sasa

Data: 15.05.2012

Autore: daniele

Oggetto: assente ma non riesco ad alzarmi

Buon giorno,
ho ricevuto la visita fiscale, per fortuna c'era ancora mia moglie, ma, essendo impossibilitato ad alzarmi per aprire, se fossi stato solo, c'è modo di portare tale giustificazione all' INPS?
Grazie, Daniele- Trieste

Data: 14.05.2012

Autore: andrea

Oggetto: esenzioni alla reperibilità

salve vorrei sapere se le esenzioni ( terapie salva vita, iinfortunio, mallattie correlate a invalidità ecc..) sono valide anche per i dipendenti privati?
grazie

Data: 11.05.2012

Autore: Farfallina

Oggetto: il certificato?

buongiorno.
ho chiamato in azienda avvisando che mi sarei assentata per due giorni e, appena possibile avrei comunicato il numero di protocollo sul certificato. i giorni erano: venerdì e sabato. non mi è stato possibile andare dal medico per il certificato, se non prima di lunedì. al sabato, però, ricevo la visita del medico fiscale, mandato dall'azienda!
la mia domanda è: possono mandarti la visita a casa, senza avere nessun certificato che attesti la mia malattia? è possibile?
chiaramente io ero a casa, perchè stavo male davvero!!!!
spero di essere stata chiara. grazie in anticipo
Farfallina

Data: 07.05.2012

Autore: Dani ele

Oggetto: Recapito estero

Mi devo operare al crociato e dopo i promi 10 giorni da malattia voglio andare in Svezia dai parenti,x una settimana.è possibile cambiando l indirizzO di recapito con quello svedese? Premetto che ho la doppia nazionalità

Data: 04.06.2012

Autore: Danielito

Oggetto: R: Recapito estero

ciao Dani ele, certo che e possibile cambiare indirizzo, lo devi comunicare direttamente all'azienda, dando pure precise motivazioni.
In bocca a lupo per tutto.

Data: 04.05.2012

Autore: antonio

Oggetto: visita fiscale

salve, io nel mese di aprile ho ricevuto tramite il mio datore di lavoro l'avviso ( a lui per conoscenza) di una mia mancata presenza nella visita fiscale effettuata durante la mia malattia nel mese di febbraio....premetto che sono stato a casa con febbre fino a 40.5 assistito sempre dalla mia ragazza. non ho mai saputo nulla di questa mia "assenza" in quanto non ho trovato l'avviso che il medico fosse passato e sopratutto se il mio datore di lavoro non mi avesse dato questi avvisi che ha ricevuto solo lui non sapevo nulla di tutto ciò.come posso fare?? mi sono rivolto all' INPS e mi hanno risposto di presentare ricorso on - line....ma temo che non servirà a nulla......

Data: 25.04.2012

Autore: Ilaria

Oggetto: depressione post partum

buongiorno,
vorrei sapere se può risultare non corretto presentare, nel periodo di astensione obbligatoria per maternità, un certificato medico per depressione post partum.
Il datore di lavoro può in qualche modo contestare il certificato medico?
vi ringrazio anticipatamente per la risposta. un saluto e buon lavoro

Data: 21.04.2012

Autore: N.N.

Oggetto: Chi conta?

Se il medico fiscale dice che non ho risposto ed io sono sicura di essere stata in casa, sia nel caso abbia lasciato l'avviso che no, chi ha ragione? Non è la mia parola contro la sua? Grazie.

Data: 21.04.2012

Autore: Luisa

Oggetto: Mi potete rispondere per cortesia? E' molto importante!!

Sono in malattia per gravi problemi di incompatibilità ambientale nell'ambito lavorativo per cui sono seguita da uno psichiatra e sotto trattamento terapeutico. Ho fatto due mesi consecutivi di assenza per malattia giustificati con due certificati medici di 30gg prescritti dallo specialista. In tutt'e due i mesi di malattia, ho ricevuto la visita fiscale due gg prima della scadenza della stessa. Mi aiuta a interpretare questo atteggiamento? Può essere considerato vessazione visto che: a due gg dalla fine di una malattia di 30gg teoricamente non è più possibile valutare lo stato di malattia di una persona se non in base alle diagnosi fatte inizialmente dagli specialisti? Ho vissuto due mesi di "carcere" viste le fasce orarie di reperibilità e il mio stato depressivo è sensibilmente peggiorato (lo psichiatra ha scritto che per motivi terapeutici dovevo allontanarmi dalla mia abitazione). Ma non sono sono soldi rubati e buttati dalla P.A.?

Maggiori informazioni http://www.caf-sassari.com/news/la-visita-fiscale-orari-e-informazioni-utili/

Data: 23.04.2012

Autore: lina

Oggetto: R: Mi potete rispondere per cortesia? E' molto importante!!

ma quando ti rispondono

1 | 2 | 3 | 4 | 5 >>

Nuovo commento