Quali tributi si possono rateizzare

30.04.2011 20:41

Quali tributi si possono rateizzare e pagare a rate?


Tutti i contribuenti, anche se non titolari di partita Iva, possono pagare in rate mensili di uguale importo tutte le imposte derivanti dalle dichiarazioni.

Non si possono invece rateizzare gli importi da versare nel mese di novembre a titolo di acconto per Irpef, Ires e Irap, e quelli dovuti per l'acconto Iva da versare a dicembre.


La rateazione non deve necessariamente riguardare tutti gli importi: ad esempio, è possibile rateizzare l'Irpef e versare in unica soluzione l'Irap, oppure rateizzare il primo acconto Irpef e versare in unica soluzione il saldo. La misura dell’interesse annuo per i pagamenti rateali, per le dichiarazioni dei redditi presentate a partire dal 1° luglio 2009, è pari al 4% (in precedenza era, invece, pari al 6%).

Gli interessi vanno calcolati in misura forfetaria tenendo conto del periodo decorrente dal giorno successivo a quello di scadenza della prima rata fino alla data di scadenza della rata che si versa, (salvo per la prima rata per la quale gli interessi vanno calcolati con riferimento agli effettivi giorni).


Il numero delle rate può essere scelto fino ad un massimo di 7, ma in ogni caso il pagamento deve essere completato entro il mese di novembre.

 

ATTENZIONE
Se il termine per il versamento coincide con il sabato o con un giorno festivo, è prorogato al primo giorno lavorativo successivo. In caso di rateazione delle imposte non devono essere versati gli interessi di importo inferiore a 1,03 euro.

Leggi tutti gli articoli su come pagare le imposte.