Segue: spese per la detrazione del 20% - Rigo RP45 Colonna 3 - Spese per l’acquisto e l’installazione di variatori di velocità

14.04.2011 11:00

Spese per l’acquisto e l’installazione di variatori di velocità


Indicare le spese sostenute nel corso del 2010 per l’acquisto di variatori di velocità ovvero di apparecchi applicati ai motori elettrici a corrente alternata basati sul principio di variazione della frequenza e della tensione di alimentazione (inverter).


Il Decreto Interministeriale del 9 aprile 2008 indica i limiti massimi di spesa in funzione della potenza nominale degli apparecchi e stabilisce che qualora la spesa effettivamente sostenuta per l’acquisto del variatore di velocità sia superiore ai valori riportati nella tabella 2, prevista dall’articolo 6 del decreto stesso, l’aliquota del 20 per cento si applica sulla spesa massima di acquisto ammissibile indicata in detta tabella.


Qualora nello stesso anno il contribuente abbia sostituito più di un motore e per ognuno intenda fruire della detrazione prevista, deve compilare un distinto rigo per ogni motore acquistato utilizzando un nuovo modulo.


Per usufruire della detrazione il contribuente deve acquisire e conservare la fattura con l’indicazione della potenza e dei codici di identificazione dei singoli motori e la copia della certificazione del produttore del motore.


Il contribuente deve inviare all’ENEA la scheda di raccolta dati compilata sulla base dell’allegato C al decreto interministeriale 9 aprile 2008. La trasmissione all’ENEA deve essere effettuata in via telematica, mediante il sito internet www.acs.enea.it, entro il 28 febbraio 2011. L’invio può essere unico in relazione a tutti gli interventi effettuati nell’anno. A seguito dell’invio telematico verrà rilasciata dall’ENEA apposita ricevuta.


L’importo da indicare in questa colonna non può essere superiore ad euro 7.500,00 in quanto la detrazione massima consentita è di euro 1.500,00.


Riportare nel rigo RN18 il 20 per cento dell’importo indicato nella presente colonna.


In questo rigo vanno comprese anche le spese indicate nelle annotazioni con il codice AZ del CUD 2011 e/o del CUD 2010 e individuate con il codice 3.

 

PONI UN QUESITO PUBBLICO SULLA COMPILAZIONE DEL MODELLO UNICO