Sgravio a seguito di decisione della commissione tributaria

29.04.2011 15:50

Sgravio a seguito di decisione della commissione tributaria


Quando una cartella di pagamento è stata dichiarata illegittima da una Commissione tributaria, il contribuente ha diritto a ottenere lo sgravio dall’ente entro 90 giorni dalla notifica della decisione. Contestualmente allo sgravio l’ufficio deve disporre anche il rimborso delle somme iscritte a ruolo eventualmente pagate dal contribuente prima della decisione.


Il rimborso viene erogato presso l’Agente della riscossione.


Le stesse regole si applicano per la restituzione delle somme versate per le tasse e le imposte indirette in conseguenza di un avviso di liquidazione (in questo caso, naturalmente, il rimborso verrà disposto dall’ufficio che aveva ricevuto il pagamento indebito).


Se l’ufficio competente non dispone in modo tempestivo lo sgravio, le norme del contenzioso tributario offrono al contribuente degli strumenti efficaci per costringere l’amministrazione a dare esecuzione alla decisione della Commissione tributaria (il c.d. “giudizio di ottemperanza”).


Questi strumenti sono attivabili, però, solo nei confronti delle sentenze divenute definitive.

 

Leggi tutti gli articoli sugli errori e le sanzioni