Sgravio della cartella/sanzione in caso di autotutela

29.04.2011 15:47

Sgravio della cartella/sanzione in caso di autotutela


Se il contribuente ritiene infondato l’addebito può presentare le sue contestazioni all’ufficio impositore chiedendone l’annullamento totale o parziale.

Se l’ufficio riscontra che l’atto è effettivamente illegittimo è tenuto ad annullarlo in base alle norme sull’autotutela e ad effettuare lo “sgravio” delle somme iscritte a ruolo, determinando l’impossibilità di proseguire l’attività di recupero coattivo sulla base della cartella di pagamento.


L’ente impositore comunica quindi il provvedimento di annullamento a Equitalia, che interrompe le procedure di riscossione.


Nell’ipotesi che il contribuente abbia già pagato avrà diritto al rimborso della somma indebitamente corrisposta per il tramite dello stesso Agente della riscossione.

 

Leggi tutti gli articoli sugli errori e le sanzioni