Gestione separata Inps

Gestione separata Inps

Gestione separata Inps

 

I soggetti obbligati all'iscrizione alla gestione separata INPS sono:


- i lavoratori parasubordinati (lavoratori che hanno redditi derivanti da collaborazione coordinata e continuativa o a progetto, titolari di borsa di studio per dottorato di ricerca, titolari di assegno di ricerca, medici in formazione specialistica);
- gli incaricati delle vendite a domicilio;
- i liberi professionisti, vale a dire i lavoratori autonomi che esercitano la professione in modo abituale anche se non esclusivo, privi di Cassa previdenziale di categoria;
- i lavoratori autonomi occasionali qualora il reddito annuo derivante da tale attività superi il limite di Euro 5.000 (art. 44 c. 2, D.L. 269/2003, conv. con modif. dalla L. 326/2003);
- gli associati in partecipazione che apportano lavoro (associati d'opera).

Ai fini del calcolo degli oneri contributivi per la gestione separata inps, si distinguono due aree di contribuenti:

→ quella di coloro che sono già titolari di una pensione, , o che già hanno una copertura previdenziale.
→ quella dei collaboratori puri, cioè quei soggetti privi di altra copertura previdenziale né pensionati, inclusi i professionisti senza cassa.

Le aliquote di contribuzione alla Gestione separata INPS per il 2014 sono pari al:

    * aliquote contributive inps del 27,72% (27,00 aliquota gestione separata Ivs più 0,72 di aliquota gestione separata aggiuntiva) per tutti i soggetti non assicurati presso altre forme pensionistiche obbligatorie
    * aliquote contributive inps del 18,00% per i soggetti titolari di pensione o provvisti di altra tutela pensionistica obbligatoria


ATTENZIONE:
L’aliquota del 27% va aumentata dell’ulteriore contributo pari allo 0,72% dovuto per le tutele di malattia, maternità, ecc.



Versamenti alla gestione separata inps

Ricordiamo che i professionisti iscritti alla gestione separata inps hanno l'onere del contributo e il versamento deve essere effettuato con il modello f24 telematico entro la scadenza prevista per il pagamento delle imposte sui redditi, ovvero saldo e primo acconto a giugno e secondo acconto a novembre.

Nel modello F24 i professionisti devono riportare nel campo "causale contributo" i seguenti codici:

→ P10 per i versamenti alle gestione separata dei professionisti già iscritti ad altra forma obbligatoria - acconti e saldo non rateizzati;
→ PXX per i versamenti alla gestione separata dei professionisti non iscritti ad altre forme di previdenza - acconti e saldi non rateizzati.

Il contributo è interamente a loro carico, come abbiamo già detto sopra.


Per i collaboratori, invece,  il versamento alla gestione separata è effettuato dal committente con cadenza mensile, entro il 16 del mese successivo a quello di pagamento del compenso.

Nel modello F24 i collaboratori devono riportare nel campo "causale contributo" i seguenti codici:
→ C10 per i soggetti provvisti di altra copertura previdenziale;
→ CXX per i soggetti privi di altra copertura previdenziale.


Per questi soggetti, il contributo alla gestione separata è per due terzi a carico dell'azienda committente e per un terzo a carico del lavoratore.

Iscrizione alla gestione separata inps.

Ci si può iscrivere alla gestione separata dell’Inps mediante tre semplici modalità:

    * Recandosi presso la sede Inps della propria zona
    * Telefonicamente contattando il numero verde Inps 803.164
    * Accedendo al sito Inps (http://www.inps.it) e andando nella sezione dei servizi online

 

Argomento: Gestione separata Inps

Nessun commento trovato.

Nuovo commento