Come rimediare a errori e sanzioni fiscali

In questa sezione troverete tutte le informazioni sugli errori o dimenticanze nella dichiarazione dei redditi, sui ritardi della presentazione della dichiarazione, sulle violazioni formali, sulle dichiarazioni integrative, sui controlli che vengono effettuati dall'agenzia delle entrate e le relative sanzioni tributarie. Articoli su come regolarizzare le comunicazioni,  come evitare gli errori più comuni, come sanare errori o piccole dimenticanze, come comportarsi in caso di ravvedimento operoso e altro ancora. Consultate i vari articoli, divisi per argomento e, nel caso non troviate una fattispecie adatta al vostro caso concreto, potete porre un quesito pubblico dal form in fondo alla pagina. Risponderemo in breve tempo.

Per APPUNTAMENTI a Sassari chiama al 079/3767096 o 3420679148 .

 

Errori e sanzioni

Come rimediare agli errori imu

17.12.2012 10:22
Come rimediare agli errori di versamento dell' imu e agli errori di compilazione del modello f24.   In data 13 Dicembre 2012 il Dipartimento delle finanze ha pubblicato la risoluzione n. 2/D in...

Come rimediare a errori e dimenticanze nella denuncia dei redditi: il ravvedimento operoso

29.04.2011 14:06
Come rimediare a errori e dimenticanze nella denuncia dei redditi Con il “ravvedimento operoso” il contribuente può regolarizzare e correggere omissioni e irregolarità commesse, beneficiando della...

Presentazione della dichiarazione con ritardo superiore a 90 giorni.

29.04.2011 14:14
Presentazione della dichiarazione con ritardo superiore a 90 giorni.   Se la dichiarazione è presentata con ritardo non superiore a 90 giorni, la violazione può essere regolarizzata eseguendo...

Violazioni di natura formale: regolarizzazione della dichiarazione per errori e omissioni di dati

29.04.2011 14:16
Violazioni di natura formale: regolarizzazione della dichiarazione per errori e omissioni di dati Quando si parla di violazioni formali bisogna distinguere tra le due seguenti fattispecie: •...

Violazioni di natura sostanziale: errori che incidono sull'imposta da versare

29.04.2011 14:19
Violazioni di natura sostanziale: errori che incidono sull'imposta da versare Gli errori o le omissioni di natura sostanziale relativi alle dichiarazioni dei redditi validamente presentate (comprese...

Tardiva trasmissione delle dichiarazioni da parte degli intermediari

29.04.2011 14:26
Tardiva trasmissione delle dichiarazioni da parte degli intermediari Per la tardiva od omessa trasmissione delle dichiarazioni da parte dei soggetti abilitati all’invio telematico, ai fini...

Modalità di pagamento del ravvedimento

29.04.2011 14:28
Modalità di pagamento del ravvedimento Per usufruire del ravvedimento i versamenti vanno eseguiti, indicando gli appositi codici tributo: • con il modello F24, per le imposte sui redditi, le...

Presentazione della dichiarazione integrativa

29.04.2011 14:31
Presentazione della dichiarazione integrativa Nei casi in cui, ai fini del ravvedimento, è previsto l’obbligo di una dichiarazione integrativa, l’interessato deve presentarla a un ufficio postale o...

Il controllo delle dichiarazioni dei redditi da parte dell'agenzia delle entrate

29.04.2011 14:33
Il controllo delle dichiarazioni dei redditi da parte dell'agenzia delle entrate L’attività di controllo sulle dichiarazioni dei contribuenti, effettuata dagli uffici dell’Agenzia delle Entrate, è...

Il controllo automatico: Le comunicazioni di regolarità e irregolarità

29.04.2011 14:40
Il controllo automatico: Le comunicazioni di regolarità e irregolarità   Le comunicazioni sono emesse a seguito di tre diversi tipi di attività: • il controllo automatico; • il controllo...
Oggetti: 1 - 10 di 57
1 | 2 | 3 | 4 | 5 >>

Poni un quesito pubblico sugli errori e le sanzioni tributarie con il form in fondo alla pagina

Data: 05.11.2012

Autore: Admin

Oggetto: R: R: R: prima mi rimborsano e poi ..............................

Si tratta di una vicenda che non abbiamo mai avuto occasione di affrontare. Noi stessi pensavamo che prima di effettuare i rimborsi ci fossero sempre dei controlli.
Per questo motivo le ho consigliato comunque di richiedere un ultimo chiarimento allo sportello.

Data: 06.11.2012

Autore: Giovanni

Oggetto: R: R: R: R: prima mi rimborsano e poi ..............................

Oggi ho chiamato l'ufficio che mi chiede il rimborso e mi sono sentito dire che i rimborsi arrivano in automatico ( mi sembra strano, perchè se così fosse chiunque può richiedere quanto vuole) e che comunque sono uffici indipendenti e di rivolgermi all'ufficio dei rimborsi.Ho telefonato all'ufficio rimborsi e dopo varie spiegazioni da parte loro e mie, (devo dire che ho trovato una persona molto gentile e disponibile) ha detto che mi richiamerà per farmi sapere cosa possono fare. Ringrazio di tutto e se volete,vi farò sapere come va a finire. Saluti

Data: 07.11.2012

Autore: Admin

Oggetto: R: R: R: R: R: prima mi rimborsano e poi ..............................

Certo ci faccia sapere. Siamo curiosissimi.

Data: 29.10.2012

Autore: Antonio Rocco

Oggetto: sanzione 730

Agenzia delle Entrate mi ha accertato un addebito di euro 785,00 comprensivi di sanzione e interessi per errore di conguaglio fiscale effettuato da due Enti pubblici. Sono obbligato a pagare, anche,la sanzione. In attesa cordiali saluti

Data: 29.10.2012

Autore: Admin

Oggetto: R: sanzione 730

Nell'eventualità di una simile fattispecie la dottrina ha evidenziato come il reddito non dichiarato va imputato al mancato sostituto e non al sostituto; al secondo (datore di lavoro) vanno attribuite le sanzioni per la mancata effettuazione della ritenuta, ma al primo va richiesta l'imposta mai versata, senza che egli possa in alcun modo chiamare in causa, in ambito tributario, il datore di lavoro
(Gavelli, Santini, "Sulla scomputabilità in dichiarazione delle ritenute non certificate o non versate", Il Fisco, 23 Ottobre, n. 39, p. 1-6119).
Detto questo, non saprei proprio in che modo far valere questo principio. Se chiedere all'agenzia lo sgravio della sanzione o se pagarla e richiederla a rimborso al proprio sostituto che ha commesso l'errore.

Data: 26.10.2012

Autore: floriano

Oggetto: avviso di accertamento

salve ho ricevuto un avviso di accertamento dall'agenzia delle entrate in quanto non ho fatto la dichiarazione dei redditi nel 2006 ho avuto due datori di lavoro, il mio normale e ho fatto 4 giorni di prova presso un altro datore di lavoro con contratto di 4 giorni paga 300euro. mi e arrivata una sanzione di 2700euro , la quale mi sembra già spropositata. Ora nel mio nucleo familiare lavoro solo io part time, mia moglie e mia figlia sono disoccupate e anche mio figlio studente ha lavorato solo quest'estate per due mesi con contratto di collaborazione saltuario che non supera i 5000 euro. posso fare un'autocertificazione per dichiarare il fatto che ho tre persone a carico? come posso agire potete rispondere per favore sono disperato!

Data: 27.10.2012

Autore: Admin

Oggetto: R: avviso di accertamento

Molto probabilmente lei, nel 2006, avendo avuto due datori di lavoro, ha avuto due modelli cud che andavano conguagliati per il ricalcolo delle imposte.
L'agenzia si è accorta di questo e le ha ricalcolato le imposte, alle quali ha aggiunto sanzioni e interessi.
Le consiglio di recarsi presso lo sportello dell'agenzia delle entrate in cui risiede per chiedere conferma degli importi richiesti che, se dovuti, vanno versati.

Data: 25.10.2012

Autore: ERRORIX

Oggetto: errore nel beneficiario

Nel consegnare la denuncia di fitto all'agenzia delle entrate, ho inserito per errore al posto dei miei dati (quale proprietario conduttore/beneficiario del fitto) i dati del locatore. Incorro in qualche sanzione, visto che comunque è allegato il contratto di fitto dal quale si evince la realtà?

Data: 23.10.2012

Autore: Simone

Oggetto: Errore trascrizione su codice fiscale

Buonasera, compilando modulo bonifico per detrazione fiscale box pertinenza, mi sono accorto che in uno dei tre bonifici effettuati c'e' stato un errore di trascrizione di un numero codice fiscale della cooperativa costruttrice e venditrice scambiato per una lettera. Come posso rimediare? E mi chiedo se posso incorrere in qualche sansione o penalita'?anticipatamente ringrazio

Data: 23.10.2012

Autore: Admin

Oggetto: R: Errore trascrizione su codice fiscale

I bonifici sono andati a buon fine? Se si, ci sarà sempre la banca a far fede tra il nome di colui che ha fatto il bonifico e il beneficiario. Si rechi in banca e chieda.

Data: 23.10.2012

Autore: Simone

Oggetto: R: R: Errore trascrizione su codice fiscale

Si, i tre bonifici sono andati a buon fine, il codice iban e' stato ben inserito, ma rileggendo le ricevute ho notato che la partita iva/codice fiscale del beneficiario ( cooperativa )scritta nel secondo bonifico aveva questo numero scambiato con una lettera..la mia paura e' che l'ufficio delle entrate possa appellarsi a questo dato trascritto errato e non farmi usufruire della detrazione. Attendo rassicurazioni a riguardo, grazie del vs servizio tempestivo

Data: 25.10.2012

Autore: Admin

Oggetto: R: R: R: Errore trascrizione su codice fiscale

Non si perde il diritto per un mero errore formale. Ciò che importa è che si possa facilmente dimostrare chi ha effettuato il pagamento e il beneficiario dello stesso.

Data: 17.10.2012

Autore: VALERIA

Oggetto: ERRORE SOSTANZIALE NEL 730

Salve, il caf cgil che mi ha compilato il mod. 730/2009 ha commesso un errore riportando una casella sbarrata invece che un'altra. in pratica le somme da me versate per la previdenza complementare, già dedotte all'origine dal datore di lavoro (come si evince dal CUD), il caf le ha indicate in deduzione. Ora devo pagare le differenze, ma interessi e sanzioni spettano al caf?

Data: 23.10.2012

Autore: emanuele

Oggetto: R: ERRORE SOSTANZIALE NEL 730

Buongiorno, il Caf risponde solo della sanzione e non degli interessi poiché tecnicamente il contribuente ha potuto godere della somma no versata o ricevuta erroneamente.
La questione è l'entità degli interessi che è spropositata ma il ragionamento di per se è ineccepibile.

Data: 17.10.2012

Autore: Daniela

Oggetto: Errore 770

Buongiorno,
a mio fratello è arrivato un controllo da parte dell agenzia (Redditi 2006).Controllando bene c'è segnalato che l'azienda ha compilato il 770 con 0 giorni di lavoro dipendente mentre sul cud ci sono 365 giorni.Ovviamente irpef in più da pagare.Il datore di lavoro non vuole rilasciare nessun giustificativo per questo.può mio fratello richiedere un ricalcolo all'ae? Esiste qualche riferimento di norma per cui il datore di lavoro sarebbe sanzionabile per questo errore o obbligato a rilasciare almeno un giustificativo?
Grazie mille

Data: 23.10.2012

Autore: Admin

Oggetto: R: Errore 770

Credo proprio che l'agenzia rilevi automaticamente l'errore. Come farebbe altrimenti suo fratello a percepire uno stipendio per zero giorni di lavoro? e nel modello 770 di versamento delle ritenute d'acconto fatto dal datore di lavoro si evincerà che i giorni lavorativi non possono essere zero.
Sarebbe assurdo che siate voi a dover pagare un evidentissimo errore del vostro datore di lavoro.

Data: 15.10.2012

Autore: caluma2001@libero.it

Oggetto: versamenti rateizzati

Salve chiedo un'informazione, ho rateizzato la rata del 2011 dell'IVA ma ha loro risulta pagata ma in ritardo mentre sulle 4 rate sono stati aggiunti gli interessi ... io ho ritrovato tutto come posso fare a fare presente la cosa prima che passano i 30 giorni ?

Data: 16.10.2012

Autore: Admin

Oggetto: R: versamenti rateizzati

La domanda non è chiara. Se ha versato due volte lo stesso tributo o ha pagato interessi e sanzioni non dovuti renda nota la cosa presso l'agenzia delle entrate competente e faccia istanza di rimborso per versamenti non dovuti.

Data: 15.10.2012

Autore: PAOLO

Oggetto: RESPONSABILITA' CAF

Salve, ho ricevuto un avviso da parte dell'Agenzia delle Entrate per un errore commesso nella dichiarazione 730/2010. Ho compilato personalmente la dichiarazione e mi sono rivolto ad un CAF per il visto di conformità. Domanda: ammettendo che ci sia l'errore, la sanzione è a mio carico o a carico del CAF?

Data: 16.10.2012

Autore: Admin

Oggetto: R: RESPONSABILITA' CAF

Se la dichiarazione è stata compilata da LEI la responsabilità è interamente sua.

Data: 13.10.2012

Autore: VILLA ALESSANDRO

Oggetto: RICHIESTA PAGAMENTO

Ho ricevuto da parte dell'agenzia delle entrate unarichiesta di pagamento per un versamento ce aolo non risulta per ( versamento a saldo novembre 2010 di 841,10..ad un mio controllo mi risulta invece pagato e mi fa fede la ricevuta della banca (quietanaza) solo che mi sono accorto che ho messo i miedi dati anagrafifi esatti ma il codice fiscale di mio fratello (che essendo l'home backing suo esce automaticamente e io per errore non l'ho cambiato..ora che faccio? l'agenzia potra correggere l'errore vedendo che effettivamente io la somma l'ho versata e che la stessa sarà a credito su mio fratello?

Data: 16.10.2012

Autore: Admin

Oggetto: R: RICHIESTA PAGAMENTO

Si rechi presso l'agenzia delle entrate con tutta la documentazione in possesso e faccia presente l'errore. Bisogna capire dove sono finiti gli importi versati. Non possiamo aiutarla.

Data: 12.10.2012

Autore: Mr Jark Lee

Oggetto: AIUTO OFFERTA FINANZIARIA

Ciao, tutti questo è il signor Lee Jark un prestatore di prestito privato i emissione del prestito in una tariffa conveniente, quindi se siete interessati a ottenere un prestito leggere i dettagli qui sotto e tornare indietro.


Offriamo i seguenti tipi di prestiti
Prestiti personali (protetto e chirografari)
Business Prestiti (protetto e chirografari)
Prestito di consolidamento-Low Down o Zero Finanziamento Programma Soldi disponibili

INFORMAZIONI PRIMA SERVE SONO:

Nome e Cognome:
Paese / Stato:
Località:
Età:
Contatti Numeri di telefono:
Importo necessario / Durata:
grazie e Dio vi benedica.
Contatti Email: ssloaners@yahoo.com

Data: 01.10.2012

Autore: LAURA

Oggetto: DELUCIDAZIONI

Ho ereditato da mio padre un terreno, successivamente una Società per l'energia eolica ha impiantato sul mio terreno un palo per la produzione di energia eolica corrispondendomi un importo annuo.
Poichè tale importo nella mia dichiarazione dei redditi è tassato con aliquota elevata vorrei donare il terreno con annesso palo ai miei figli in modo che loro dichiarano l'importo scontando l'aliquota irpef più bassa.Volevo saper se è possibile inserire nell'atto la possibilità che il bonifico venga effettuato sempre sul mio conto corrente pur diventando loro esclusivi proprietari.
Grazie



Maggiori informazioni https://www.caf-sassari.com/contribuenti-minimi/

Data: 26.09.2012

Autore: barbara r

Oggetto: sanzione 730

ho ricevuto una sanzione relativa alla dichiarazione dei redditi
presentata nel 2009.
Nel 2009 ero ancora coniugata. Mi sono separata nel 2011.
L'importo della sanzione deve essere pagata da entrambi?

Data: 01.10.2012

Autore: Admin

Oggetto: R: sanzione 730

La sanzione deve essere pagata dal contribuente a cui la sanzione si riferisce.

Data: 02.10.2012

Autore: barbara

Oggetto: R: R: sanzione 730

ok grazie per la risposta La sanzione era intestata ad entrambi, a me e al mio ex coniuge

Data: 20.09.2012

Autore: Samyra

Oggetto: f24 non dovuto

Salve, nel 2010 ho pagato un f24 che in realtà non era dovuto....c'è un modo per eliminarlo e avere a disposizione il credito per pagare i tributi del modello 2012?
Grazie tante

Data: 21.09.2012

Autore: Dott. Salemi

Oggetto: R: f24 non dovuto

Può fare una istanza di rimborso presso l'agenzia delle entrate per errato versamento tramite modello f24.

Data: 12.09.2012

Autore: signor PETER JAMES

Oggetto: financehouse1977@hotmail.co.uk

Io sono il signor PETER JAMES, prestatore di prestito legittime, io do prestiti a persone molto serie che hanno bisogno di prestiti di aiuto finanziario. Avete bisogno di un prestito per cancellare le bollette? Sei un disperato bisogno di credito di aiuto? Sei in difficoltà finanziarie? Ti finanziariamente Squeezed? Avete bisogno di prestiti personali e commerciali per vari scopi? Ti finanziariamente giù e ha bisogno di
capitale (denaro) per le seguenti finalità: investimenti, trasformando le bollette, l'acquisizione di nuove proprietà. Allora contattaci direttamente financehouse1977@hotmail.co.uk
Ragionevole offrono prestiti non garantiti a basso tasso d'interesse del 3% del massimo di garanzie e assicurazioni.

Mutuatari INFORMAZIONI
(1) Nome: ===
(2) indirizzo permanente: ===
(3) Sesso & Age: =====
(4) Professione: ==
(5) Paese: ===
(6) Luogo: ===
(7) Condizioni: ===

CREDITO INFORMAZIONI
(1) l'importo necessario: ====
(2) Prestito Durata: ===
(3) reddito mensile: ===
(4) Mobile Sticky: ==
(5) al fine di ottenere credito: ===

Contattateci direttamente da: financehouse1977@hotmail.co.uk

Cordiali saluti,

<< 3 | 4 | 5 | 6 | 7 >>

Nuovo commento

 CONDIVIDICI

OGNI CONDIVISIONE CI RENDE PIU' VISIBILI

Admin

News E&S

Misura degli interessi nel caso di accertamento con adesione

22.06.2011 12:34
Misura degli interessi nel caso di accertamento con adesione Domanda L’art. 6 del decreto 21 maggio 2009 ha disposto che “… A decorrere dal 1 gennaio 2010 sono stabiliti al tasso del 3,5 per cento annuo gli interessi relativi alle somme dovute a seguito di: … d) accertamento con adesione di cui...

Scomputo delle sanzioni versate a titolo di ravvedimento

22.06.2011 12:33
Scomputo delle sanzioni versate a titolo di ravvedimento Domanda In ipotesi di violazioni commesse in più periodi di imposta, è deducibile dalla sanzione irrogata nell’ultimo atto emesso, con applicazione del cumulo giuridico per avvenuta continuazione su più annualità (eventualmente da...

Versamento rateizzato del ravvedimento operoso

22.06.2011 12:32
Versamento rateizzato del ravvedimento operoso Domanda Alla luce delle modifiche apportate dalla legge di stabilità alla disciplina del ravvedimento operoso si chiede di conoscere se sia possibile, come sembrerebbe in base al dettato letterale della norma, procedere alla effettuazione del...

Regolarizzazione in caso di omessa fatturazione di operazioni imponibili

22.06.2011 12:29
Regolarizzazione in caso di omessa fatturazione di operazioni imponibili Domanda Qualora l’omessa fatturazione di operazioni imponibili venga regolarizzata nell’anno successivo, ma entro il termine di scadenza per la presentazione della dichiarazione annuale, ai sensi della lett. b) dell’art. 13,...